ADOZIONI A DISTANZA

 

Che cosa significa Adottare a distanza un bambino

Adottare a distanza un bambino significa sostenere le spese necessarie per la sua formazione scolastica, significa migliorare le sue condizione di vita generali e costruire, insieme a lui e alla sua famiglia, un futuro diverso, lontano dalle condizioni di povertà e di emarginazione sociale.

 

Come verrà usato il tuo contributo?

Al fine di non fare differenze tra i bambini che hanno già un sostegno e quelli che non lo hanno, per garantire lo sviluppo di tutta la scuola, il tuo contributo mensile sarà assegnato ad un fondo comune che verra' utilizzato per sostenere il/la bambino/a scelto per voi.
Ecco come la tua quota verrà suddivisa:

  • Il 90% è destinato alla scuola che frequenta il bambino di cui sei Padrino. Questo denaro serve per coprire:
    • Le spese scolastiche dei bambini (libri, uniforme, trasporto, ecc.)
    • Il mantenimento della scuola
    • Programmi di sviluppo comunitario come la scuola per i genitori, laboratori di sostegno all’impiego e altro.
  • Il 10% è destinato alle spese di amministrazione, personale, e mantenimento della Sede in Italia.

Grazie a questo sistema di distribuzione, con i contributi delle Adozioni a Distanza possiamo garantire che lo sviluppo del bambino non rimanga isolato ma che sia in stretta relazione con lo sviluppo della sua famiglia e di tutta la comunità scolastica.
Anche per i Programmi di alimentazione e di assistenza medica vale la stessa suddivisione di quote.

 

Quali informazioni ti daremo sul bambino

Riceverai la scheda scolastica del bambino di cui stai sostenendo l’educazione. Qui troverai le informazioni essenziali sul bambino e la sua fotografia.
Durante l’anno ci metteremo in contatto con te in tre occasioni: per Natale, per il tuo compleanno e alla fine dell’anno per mandarti informazioni sul rendimento scolastico del bambino. Riceverai anche informazioni aggiuntive sulla Fondazione e sugli altri progetti che stiamo realizzando.

 

Domande frequenti

Posso scegliere se diventare Padrino di un bambino o di una bambina?
In linea di principio non c’è nessun problema al riguardo.

Quanto dura il progetto Padrini?
Puoi essere Padrino di un bambino per tutto il tempo in cui frequenterà una delle nostre scuole.

Il bambino potrà venire in Italia?
No. Il progetto si basa sull’idea che il bambino rimanga a studiare nel proprio paese e che apporti alla sua famiglia e alla comunità il valore aggiunto che viene dalla sua formazione. Così potrà contribuire a costruire condizioni di sviluppo migliori e più stabili per tutti.

Che tipo di legame c’è tra il bambino e il padrino?
Non c’è nessun vincolo legale tra il bambino e il Padrino. Il vincolo è volontario. Il Programma per diventare Padrini scolastici è un programma di aiuto per i bambini che ne hanno più bisogno.

Posso inviare lettere al bambino?

Puoi inviare al bambino tutte le lettere che vuoi, sempre attraverso la Fondazione. Noi gliele faremo arrivare. Ti chiediamo di tenere conto che spesso queste lettere vengono lette in classe dal professore per non creare differenze tra i bambini che hanno un Padrino e quelli che non ce l’hanno.

Vorrei ritirarmi dal programma, come posso fare?
Devi solo metterti in contatto con noi, per telefono, per lettera o via e‐mail e insieme trasmetteremo la tua richiesta.
Se successivamente deciderai di collaborare di nuovo al progetto ti assegneremo un altro bambino da sostenere nel percorso scolastico.